Concimi e prodotti per l'Agricoltura Biologica

Un tecnica per irrigare bene risparmiando dal 50% al 70% di acqua.

Questa tecnica per irrigare, si presume sia molto antica, si parla sia nata in Africa oltre 4.000 anni fa.

Contrariamente all’irrigazione tradizionale questo sistema impedisce all’acqua di evaporare e rende umida la terra a livello delle radici.

irrigazione antica 001

Questo metodo sfrutta la natura porosa de vasi di argilla per irrigare bene le piante. Anticamente venivano usate delle pentole in argilla con un collo stretto, chiamate Olla. Venivano sepolte nel terreno, riempite d’acqua e poi chiuse con un coperchio.

Successivamente le piante venivano piantate con un raggio di 40 / 50 centimetri dalla pentola e le radici pian piano avvolgevano queste pentole, assorbendone l’umidità e l’acqua che passava attraverso la struttura porosa della terracotta, assicurando così alla pianta una fonte d’acqua continua, direttamente sotto il terreno.

irrigazione antica 002

Come scritto in precedenza, irrigare con questo sistema impedisce all’acqua di evaporare e rende umida la terra al livello delle radici.

Oggi piantare pentole di terracotta per irrigare può rivelarsi troppo costoso, ma ecco una buona idea per riciclare le nostre bottiglie di plastica.

irrigazione moderna

Prendi delle bottiglie di plastica, fai dei fori come indicato in figura, piantale nel terreno, lasciando fuori i colli della bottiglie di qualche centimetro per poterle riempire facilmente.

Questo sistema si applica a orti e giardini, piantando le bottiglie a 80 – 100 cm di distanza una dall’altra o anche in presenza di piante in vasi abbastanza capienti.

kit-obbistica-plus

Anche la concimazione in questo modo funziona molto bene perché le sostanze nutritive vengono distribuite direttamente nel sottosuolo, i concimi biologici liquidi Bioline sono ideali a tale scopo.

 

Vuoi altri suggerimenti utili per le tue piante? Iscriviti alla nostra newsletter.

Download PDF
condividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on TumblrEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *